skip to Main Content

Venerdì 3 agosto
Torre Saline – Albinia

*in caso di maltempo Chiesa di Albinia

Mariangela Vacatello
… de la nuit… crepuscolo… chiaro di luna

Programma
F.Liszt: da Études d’execution trascendante.  “Harmonies du soir”  (n.11)
F.Liszt: da Années de pèlerinage. Première Année, “Au lac de Wallenstadt”, “Au bord d’une source”
C.Debussy: da Études. Pour les arpèges composes (n. 11)
C.Debussy:   L’Isle joyeuse
L.van Beethoven: Sonata op. 27 n. 14 “Quasi una fantasia”
S. Sciarrino: .. de la nuit
A.Ginastera:  Tres danzas argentinas

Mariangela Vacatello inizia la sua carriera giovanissima e si impone sulla scena internazionale all’età di 17 anni, col 2° premio al concorso “Franz Liszt” di Utrecht. Da quel momenti annovera molti riconoscimenti, al Concorso “Ferruccio Busoni” di Bolzano, “Van Cliburn” in Texas, “Top of the World” in Norvegia, “Queen Elisabeth” di Brussel, “I.Yun in memoriam” di Tongyeon, “PalomaO’Shea” di Santander, XVII Premio Venezia, ed ha ricevuto il premio “Giuseppe Verdi: la musica per la vita”, come riconoscimento al suo precoce talento e alla sua straordinaria tecnica conferitole dall’associazione ASS.AMI e il premio “Nino Carloni” dell’Aquila nel 2009. Da oltre vent’anni è riconosciuta per la curiosità e versatilità degli orizzonti esecutivi, per il virtuosismo e passione che si ritrovano in ogni brano che inserisce nel suo repertorio; queste caratteristiche si rispecchiano nelle recensioni a concerti, trasmissioni radiofoniche per Radio France Musique, Musiq3 Belgio, Radio Svizzera Italiana, Rai Radio 3 Italia, Radio Pretoria, ABC Australia, diverse radio americane e canadesi e come seguito delle incisioni discografiche per l’etichetta BrilliantClassics, che incudono le  “Etudes d’executionTrascendante” di Franz Liszt, le “Etudes” di Claude Debussy e l’Opera completa per pianoforte di Alberto E. Ginastera. Si è esibita in alcune tra le più importanti stagioni concertistiche del mondo come il Teatro alla Scala di Milano, IRCAM-Centre Pompidou di Parigi, Musica Insieme Bologna, Società dei Concerti di Milano, Teatro Carlo Felice di Genova, Unione Musicale  di Torino, Wigmore Hall di Londra, Weill Hall di New York, Walt Disney Hall di Los Angeles, Oriental Centre di Shanghaj, Montpellier Festival Radio France, Festival MiTo, Bridgewater Hall di Manchester, Maggio Musicale Fiorentino, Marsèe Auditorium, Festival delle Nazioni di Città di Castello, Teatro Olimpico di Vicenza, Centre for PerformingArts di Pechino, Mittelfest di Cividale del Friuli, Linder Auditorium di Johannesburg, Teatro Bibiena di Mantova, Sala Greppi di Bergamo, Sagra Musicale Umbra, Associazione Scarlatti di Napoli, Lisinski Hall di Zagabria, BerlinKonzerthaus, collaborando con l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia a Roma, Orchestra Rai di Torino, Filarmonica della Scala, PragueChamber Orchestra, RSI Lugano, Filarmonica di Stoccarda, Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Colorado Springs Symphony, Lithuanian Symphony, Nordwestdeutsche Orchestra, Johannesburg Philarmonic, Haydn di Trento e Bolzano, Orchestra di Padova e del Veneto, Tucson Symphony, Erie Philharmonic, ZagrebPhilarmonia Orchestra, Orchestra della Magna Grecia, Orchestra Verdi di Milano, Odessa Philharmonic, e direttori quali KrystofPenderecky, AndrisNelsons, GaborTakacs-Nagy, Martin Haselboeck, Gustav Kuhn, Xian Zhang, Christopher Franklin, OlegCaetani, Alexander Shelley, Michael Tabachnik, AndrèsOrozco-Estrada, Roland Boer, Aleksander Slatkovky, Gerard Korsten, Daniel Kawka, Bernard Gueller, Zsolt Hamar,  Anton Nanut, Donato Renzetti, Alain Lombard, Charles Olivieri-Munroe, Daniel Meyer, Carolyn Kuan, Luigi Piovano.

Mariangela è nata a Napoli da una famiglia di musicisti. Inizia gli studi musicali con Aldo Tramma della scuola di Vincenzo Vitale e successivamente ha vissuto a Milano e a Londra, dove ha studiato presso l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, il Conservatorio di Milano e la Royal Academy of Music.

Insieme a Franco Scala, Riccardo Risaliti, Dominique Merlet, Piero Rattalino, Paolo Bordoni, Christopher Elton molti sono gli artisti che hanno seguito il suo percorso: tra questi Alexander Lonquich, Louis Lortie, AndrijJasinskj, Leslie Howard, Michel Dalberto, Andrea Lucchesini, Alexis Weissenberg, VitalyMargulis, SergeijDorensky, ElissoVirsaladze, Steven Isserlis, Robert Levin, Boris Berman, Pierre Laurent Aimard.

Queste esperienze le hanno permesso di crearsi una personalissima visione pianistica con un repertorio che va dal barocco alla musica d’avanguardia. Mariangela Vacatello ha scelto da qualche anno di vivere in Umbria e unisce alla sua carriera concertistica l’attività didattica in masterclass e presso l’ISSM “G.Briccialdi” di Terni.  Gli impegni della stagione attuale includono una nuova collaborazione con l’IRCAM-Centre Pompidou di Parigi, e un progetto di Residenza con Georges Aperghis presso la Fondazione di Arte Contemporanea Spinola-Banna.

Biglietti
Back To Top