skip to Main Content

Sabato 28 luglio ore 21.30
Torre Saline – Albinia

*in caso di maltempo Chiesa di Albinia

Roman Zaslavsky
Ingenious Opposites
Robert Schumann & Franz Liszt

Programma
Robert Schumann
Arabesque op.18
Studi sinfonici op.13
Tema
Etude 1 Un poco più vivo
Etude 2 Marcato il canto
Etude 3 Vivace
Etude 4
Etude 5 Vivacissimo
Etude 6 Agitato
Etude 7 Allegro molto
Etude 8 Andante
Etude 9 Presto possibile
Etude 10 Allegro
Etude 11 Andante
Etude 12 (Finale) Allegro brillante

Franz Liszt
Années de pèlerinage: Deuxième année, Italie:
Nr.5 Sonetto 104 del Petrarca
Nr.6 Sonetto 123 del Petrarca
Nr.7 Après une lecture de Dante: Fantasia Quasi Sonata

©Nirto Karsten Fischer

Il pianista israeliano di origine russa Roman Zaslavsky è salito alla ribalta della scena internazionale dopo aver vinto il Primer Gran Premio al rinomato concorso pianistico internazionale “Jose Iturbi” a Valencia, in Spagna. Da allora si esibisce regolarmente nei principali palchi di tutto il mondo. I suoi tour lo hanno portato in quasi tutti i paesi europei e in Israele, Giappone, Colombia, Messico, Argentina e Brasile. Roman Zaslavsky è anche vincitore di altri concorsi internazionali come il Concorso Pianistico Internazionale “Vendome Prize” di Colonia e secondo premio al “3 ° Concorso pianistico internazionale Hamamatsu Academy” in Giappone.  Lasciata San Pietroburgo e la Russia nel 1991 Roman Zaslavsky emigrò in Israele, poi si trasferì in Germania dove vive dal 2000. Qui ha debuttato con la London Symphony Orchestra sotto la direzione di Gianandrea Noseda esibendosi poi regolarmente con acclamate orchestre internazionali in Spagna, Italia, Germania, Sud America in collaborazione con Michail Jurowski, Lászlo Kovács, Constantin Trinks e Ligia Amadio. Negli ultimi anni, il pianista ha tenuto concerti in Asia durante i suoi lunghi tour a Taiwan e in Cina. Le apparizioni concertistiche di Roman Zaslavsky in sale da concerto come la Berliner Philharmonie, la Philharmonie am Gasteig a Monaco, l’Alte Oper di Francoforte, la Laeiszhalle ad Amburgo, la Recital Hall del Concertgebouw di Amsterdam, la Tonhalle a Zurigo, il Palau de la Música a Valencia, l’Auditorio Nacional de Música a Madrid, la Salle Gaveau a Parigi, la Oji Hall a Tokyo, la Sala Kitara a Sapporo, il Teatro do Sesi a Porto Alegre e la Sala Sao Paolo a San Paolo, in Brasile, Tel-Aviv Museum of Arts e il Jerusalem Theatre, Israele sono riconosciute da pubblico e critici internazionali. Lo “Herald” scozzese è rimasto impressionato dalla sua interpretazione e lo ha definito “… Un tocco di dinamite”, “… sfavillante, spericolato”, “… Una forte emozione”. La stampa britannica lo ha elogiato nella rivista “Strad”, dicendo che il signor Zaslavsky è “… un pianista con eccezionale virtuosismo”, il canadese “Toronto Star” ha scritto che la sua esibizione era “meravigliosa”, il tedesco “Badische Neueste Nachrichten” si riferiva a lui come “… un virtuoso leone della tastiera”. Le recenti attività di Duo di Roman Zaslavsky con il celebre violoncellista israeliano Gavriel Lipkind hanno incluso tra l’altro recital nel Tonhalle di Zurigo, in Svizzera e nella Alte Oper di Francoforte, in Germania.

La discografia di Zaslavsky contiene diverse pubblicazioni con EuroArts Music International: nel 2012 la prima uscita di Blu-Ray Audio “Ingenious Opposites Vol.1” con opere di Robert Schumann e Franz Liszt ha ricevuto il Pizzicato Supersonic Award (2013). Il sequel “Ingenious Opposites Vol.2”, pubblicato nel novembre 2013 su Blu-Ray Audio, è stato acclamato dal “Pizzicato International Journal for Classical Music”.

Nel 2017 Roman Zaslavsky è stato nominato professore di pianoforte presso l’Università di Musica e Arti di Vienna.

Biglietti
Back To Top